COLORE

Un Bianco che non vuole essere Bianco

settembre 20, 2016
Grecia total white

Lulaki, Azolo e bianco..

Una combinazione perfetta per creare un Bianco che non vuole essere Bianco..

Vi siete mai chiesti perché il bianco delle case in Grecia e’ così bianco??

Un bianco splendente,  così bianco che pare sia sempre illuminato, iridescente, un bianco che nn è solito vedere perché ancora più bianco della calce.. Ebbene non è solo un illusione ottica  perché Il bianco greco… è davvero più bianco.
Il segreto sta nell’ aggiungere alla calce bianca un pizzico di pigmento blu chiamato Loulaki, il bianco  una volta steso ed asciutto, diventa piu’ intenso e luminoso.

Il Loulaki è una polvere blu vivace e vibrante ed è stato scoperto nel 1805 da Andreas Höpfner, il pigmento originariamente indicato come blu ceruleo che e’ stato commercializzato nel 1860 come “coeruleum” di George Rowney.

Il blu Lulaki  è il tipico colore blu che si trova in Grecia e che fu diffuso durante il periodo del dittatore Metaxas come simbolo di ordine e uniformità.

 

Tutt’ora il blu Loulaki si usa come sbiancante per il bucato. Infatti , da sempre il Lulaki viene utilizzato per il lavaggio dei capi di colore bianco. Aiuta a ravvivarli ed a renderli…Più BIANCHI!! 

Anche in Sicilia esiste un pigmento simile, chiamato Azolo.

L’azolo viene ancora oggi utilizzato come sbiancante ottico per il bucato dei capi bianchi insieme al detersivo.

Viene utilizzato anche per tinteggiare l’esterno delle vecchie case miscelato nella calce, detta QUACINA, quindi le pareti risulteranno “inquacinate e azzolate”.

Direte voi, un pizzico di blu nel  bianco?

Provate per credere!

Incominciamo ad osare!

 

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply